William Vickrey

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Medaglia del Premio Nobel Nobel per l'economia 1996

William Spencer Vickrey (Victoria, 21 giugno 1914Harrison, 11 ottobre 1996) è stato un economista canadese, professore presso la Columbia University e vincitore del premio Nobel per l'economia, insieme a James Mirrlees, l'8 ottobre 1996, tre giorni prima della sua morte. La motivazione dell'assegnazione del premio fu la seguente: «per i fondamentali contributi alla teoria economica degli incentivi in presenza di informazioni asimmetriche».[1]

Teoria economica[modifica | modifica sorgente]

Nel 1961 The Journal of Finance pubblicò un suo pionieristico articolo, "Counterspeculation, auctions and competitive sealed tenders" (traduzione non ufficiale in italiano: "Controspeculazione, aste e offerte competitive in busta chiusa"), che era il primo tentativo da parte di un economista di utilizzare gli strumenti propri della teoria dei giochi per comprendere il funzionamento delle aste. Nell'articolo, considerato vent'anni in anticipo rispetto al dibattito dell'epoca, non solo Vickrey deriva vari equilibri nello svolgimento delle aste, ma fornisce un primo risultato a favore dell'equivalenza del ricavo. L'omonimo teorema è oggi al centro della teoria delle aste. L'asta di Vickrey prende il nome dall'autore dell'articolo.[2]

Produsse anche lavori importanti sul pedaggio urbano (congestion pricing): l'idea che servizi come le strade ed altri dovrebbero essere venduti ad un prezzo tale che gli utenti notino i costi che aumentano per via dell'utilizzo pieno del servizio, quando invece c'è ancora domanda insoddisfatta. In questo modo, si dà un duplice segnale: uno agli utenti, volto a modificarne i comportamenti, e uno agli investitori, volto a far sì che questi espandano il servizio per rimuovere questo vincolo.[3] Un'applicazione di tale teoria è visibile nell'applicazione della London congestion charge, a Londra, o dell'Ecopass a Milano.

Vickrey studiò allo Yale College, uno dei collegi residenziali della Yale University e, dopo la laurea, alla Columbia University.

Pubblicazioni[modifica | modifica sorgente]

  • Agenda for progressive taxation, New York, The Ronald Press Company, 1947.
  • Microstatics, New York, Harcourt, Brace & World, 1964.
  • Metastatics and macroeconomics, New York, Harcourt, Brace & World, 1964.
  • Public economics : selected papers by William Vickrey, con Richard Arnott, Cambridge, Cambridge University Press, 1994.
  • Simplification, progression and a level playing field, New York : Columbia University, 1996.
  • Full employment and price stability, con Mathew Forstater e Pavilina R. Tcherneva, Cheltenham, UK : Edward Elgar, 2004.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Il premio Nobel per l'economia nel 1996. URL consultato il 26 gennaio 2008.
  2. ^ (EN) Lawrence M. Ausubel e Paul Milgrom, The Lovely but Lonely Vickrey Auction, in PDF, dal sito della Stanford University. URL consultato il 26 gennaio 2008.
  3. ^ (EN) Principles of Efficient Congestion Pricing, dal sito del Victoria Transport Policy Institute. URL consultato il 26 gennaio 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 92276341 LCCN: n/88/1750