Strada statale 233 Varesina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Strada statale 233
Varesina
Strada Statale 233 Italia.svg
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regioni Lombardia Lombardia
Mappa della Strada statale 233Varesina
Dati
Classificazione Strada statale
Inizio Milano
Fine Confine di Stato con la Svizzera a Ponte Tresa
Lunghezza 72,116[1][2] km
Provvedimento di istituzione D.M. 16/11/1959
Gestore Tratte ANAS: dal km 53,650 (Varese) al km 72,116 (Confine di Stato)
dal 2001 la gestione del restante tratto è passata alla Provincia di Milano, alla Provincia di Varese e alla Provincia di Como)

La strada statale 233 Varesina (SS 233), strada provinciale ex SS 233 Varesina (SP ex SS 233) in provincia di Milano[3] ed in provincia di Como[4] e strada provinciale 233 Varesina (SP 233)[5] in parte della provincia di Varese, è una strada statale e provinciale italiana.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Ha inizio a Milano, come prosecuzione di via G. B. Grassi; prosegue in direzione nord ovest attraversando vari comuni del circondario milanese quali Baranzate, Bollate, Arese e Garbagnate Milanese. Prosegue poi sul confine tra la provincia di Varese e la provincia di Como, attraversando i comuni di Caronno Pertusella, Origgio, Saronno, Gerenzano, Turate, Cislago, Mozzate, Carbonate, Locate Varesino, Tradate, Venegono Inferiore, Castiglione Olona e Vedano Olona, giunta in località Ponte di Vedano. Svincola con la Sp57 perGazzada Schianno con la Sp3 e con la tangenziale di Varese(quest'ultima rappresenta il coolegamento diretto fra i due tronconi), prosegue poi verso la "Marcollina" per terminare a Varese in viale Luigi Borri. Riprende poi a nord di Varese come prosecuzione del viale Valganna, dirigendosi sempre verso nord e lambisce Induno Olona, passa presso le grotte di Valganna, attraversa i paesi di Ganna e Ghirla (che costituiscono il comune di Valganna), attraversa Cugliate Fabiasco, Marchirolo, Cadegliano Viconago e giunge a Lavena Ponte Tresa, dove c'è il confine di Stato di Ponte Tresa con la Svizzera.

La strada nel territorio di Origgio

È una strada di grande comunicazione in ambito regionale, ma il traffico non è scorrevole specialmente nella tratta da Milano a Varese, a causa dell'unica corsia disponibile per ciascun senso di marcia e per l'attraversamento di numerosi comuni sprovvisti di un percorso in variante (ad eccezione di Saronno e Tradate); il limite di velocità è in questa tratta quasi sempre posto a 50 km/h. Più scorrevole invece è la tratta da Varese al confine svizzero, con diversi tratti rettilinei extraurbani (anche se recentemente, per questioni di sicurezza, il limite è stato ridotto da 90 km/h a 70 km/h).

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2001 la gestione del tratto dal km 0,000 (Milano) al km 49,200 (Varese)[6] è passata dall'ANAS alla Regione Lombardia, che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia di Milano, della Provincia di Varese e della Provincia di Como per le tratte territorialmente competenti[7].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Individuazione delle rete stradale di interesse regionale - Regione Lombardia.
  2. ^ Adeguamento dei canoni e dei corrispettivi dovuti per l'anno 2012 per la pubblicità stradale, ANAS, p. 28.
  3. ^ CARTA AMMINISTRATIVA DELLE STRADE PROVINCIALI, Provincia di Milano.
  4. ^ Lavori in corso, Provincia di Como.
  5. ^ ELENCO RETE VIARIA PROVINCIALE, Provincia di Varese.
  6. ^ La tratta dal km 49,200 al km 53,650 (traversa interna del comune di Varese) è passata allo stesso comune.
  7. ^ L.R. 5 gennaio 2000, n. 1 (art. 3, comma 118), Regione Lombardia.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]