Nicholas Spit

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nicholas Bartholomeus Petrus Spit
vescovo della Chiesa vetero-cattolica dei paesi bassi
Arms of an Old Catholic bishop.svg
Ho posto la speranza in Te (Sal 72,28)
Incarichi ricoperti Vescovo di Deventer
Nato 9 marzo 1853
Ordinato presbitero 1879
Consacrato vescovo 30 maggio 1895
Deceduto 24 maggio 1929

Nicholas Bartholomeus Petrus Spit (Enkhuizen, 9 marzo 1853Amersfoort, 24 maggio 1929) è stato un vescovo vetero-cattolico olandese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dopo la sua formazione presso il seminario vetero-cattolico di Amersfoort nel 1879 divenne presbitero. Fu cappellano ad Amersfoort ed Egmond aan Zee. In quest'ultima città ebbe una parte importante della costruzione di una nuova chiesa. Nel 1884 fu eletto parroco della parrocchia dei Santi Pietro e Paolo a Rotterdam - detta anche del "Paradiso".

Incarichi ecclesiastici[modifica | modifica sorgente]

Dopo essere diventato nel 1892 membro del Capitolo Metropolitano, il 19 febbraio 1894 fu eletto vescovo di Deventer, e fu consacrato il 30 maggio 1895. Ricoprì la carica di vescovo in aggiunta al suo incarico pastorale a Rotterdam. Come motto scelse le parole del Salmo 72,28 ((LA) Spem In Te Posui, In Te, Signore, ho costruito la mia speranza). Nel 1913 divenne decano del Capitolo Metropolitano, e Arciprete di Schieland e dell'Olanda meridionale.

Nel 1907 fu co-consacratore di Franciszek Hodur per la Chiesa cattolica nazionale polacca, e nel 1909 fu co-consacratore di Jan Maria Michał Kowalski per la Chiesa vetero-cattolica mariavita.

I suoi ultimi anni sono stati caratterizzati da una crescente sordità e da disturbi della vista, che lo costrinsero al ritiro dalla vita pubblica a partire dal 1922.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Vescovo vetero-cattolico di Deventer Successore Ichthys symbol old cath.svg
Cornelius Diependaal 1894 - 1929 Johannes Hermannus Berends