Igor Antón

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Igor Antón
Igor Antón 2nd overall Euskal Bizikleta 2008.jpg
Dati biografici
Nome Igor Antón Hernández
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 173 cm
Peso 63 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Squadra Movistar Movistar
Carriera
Squadre di club
2004 Euskaltel Euskaltel stagista
2005-2013 Euskaltel Euskaltel
2014 Movistar Movistar
 

Igor Antón Hernández (Galdakao, 2 marzo 1983) è un ciclista su strada spagnolo che corre per il team Movistar. Ha caratteristiche di scalatore, ed è professionista dal 2005.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Passa professionista all'inizio del 2005 con la Euskaltel-Euskadi, squadra basca con cui già nel 2004 aveva trascorso alcuni mesi da stagista. Alla Vuelta a España 2006 ottiene il primo successo tra i professionisti vincendo la sedicesima frazione, quella con arrivo in salita all'osservatorio astronomico di Calar Alto. Nell'ottobre dello stesso anno si aggiudica anche la prova a cronometro e la classifica finale dell'Escalada a Montjuïc a Barcellona.

Nel 2007 vince la quarta tappa del Tour de Romandie e si classifica ottavo alla Vuelta a España. L'anno dopo conclude al secondo posto l'Euskal Bizikleta e al terzo il Tour de Suisse, dopo essersi anche aggiudicato la seconda tappa della competizione svizzera; nel 2009 fa quindi sua la Subida a Urkiola, classica in linea spagnola.

Nella primavera del 2010 conquista una tappa alla Vuelta a Castilla y León e una al Tour de Romandie, e si piazza quarto alla Freccia Vallone. Tra agosto e settembre partecipa alla Vuelta a España vincendo due tappe e indossando la maglia rossa per sei giorni. Nel corso della quattordicesima tappa cade però in discesa, fratturandosi il gomito: proprio quando era al comando della classifica generale, è costretto al ritiro.[1]

L'anno dopo è di nuovo piazzato alla Freccia Vallone, quinto. Partecipa poi al Giro d'Italia – vince la quattordicesima tappa con arrivo sul Monte Zoncolan – e alla Vuelta a España, conquistando la diciannovesima frazione, quella con arrivo a Bilbao.

Nel 2012 corre ancora la Vuelta chiudendola al nono posto, senza però mai riuscire ad imporsi in nessuna tappa.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

  • 2004 (Orbea-Olarra-Consult, Dilettanti Under-23)
5ª tappa, 1ª semitappa, Volta Ciclista Internacional a Lleida (Les > El Pont de Suert)
  • 2006 (Euskaltel-Euskadi, tre vittorie)
16ª tappa Vuelta a España (Almería > Calar Alto)
2ª prova Escalada a Montjuïc
Escalada a Montjuïc
  • 2007 (Euskaltel-Euskadi, una vittoria)
5ª tappa Tour de Romandie (Charmey > Morgins)
  • 2008 (Euskaltel-Euskadi, una vittoria)
2ª tappa Tour de Suisse (Langnau im Emmental > Flums)
  • 2009 (Euskaltel-Euskadi, una vittoria)
Subida a Urkiola
  • 2010 (Euskaltel-Euskadi, quattro vittorie)
3ª tappa Vuelta a Castilla y León (León > Ponferrada)
6ª tappa Tour de Romandie (Sion > Sion)
4ª tappa Vuelta a España (Málaga > Valdepeñas)
11ª tappa Vuelta a España (Vilanova i la Geltrú > Andorra/Vallnord)
  • 2011 (Euskaltel-Euskadi, due vittoria)
14ª tappa Giro d'Italia (Lienz > Monte Zoncolan)
19ª tappa Vuelta a España (Noja > Bilbao)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2005: 83º
2011: 18º
2014: 37º
2007: ritirato (11ª tappa)
2009: 66º
2013: 23º
2006: 15º
2007: 8º
2008: ritirato (13ª tappa)
2009: 33º
2010: ritirato (14ª tappa)
2011: 33º
2012: 9º
2013: 20º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Claudio Ghisalberti, Vuelta, Nibali nuovo leader Anton cade e si ritira in La Gazzetta dello Sport, 11 settembre 2010. URL consultato il 30 settembre 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]