ICD-10

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La ICD-10 è la decima revisione della classificazione ICD, ossia la classificazione internazionale delle malattie e dei problemi correlati, proposta dall'OMS.
Sono classificate oltre 2000 malattie. La traduzione ufficiale in lingua italiana, effettuata a cura dell'ISTAT e dell'Ufficio di Statistica del Ministero della Salute, è stata pubblicata dall'Organizzazione mondiale della sanità a Ginevra nel 2000[1] e a Roma nel 2001[2].

Le differenze rispetto alla revisione precedente, denominata ICD-9, sono l'aumento dei settori portati da 17 a 19, e l'utilizzo di un codice alfanumerico in sostituzione del precedente codice numerico. Non vi è una corrispondenza tra settori e lettere dell'alfabeto, poiché alcuni capitoli ne utilizzano più di una.[3]

Qui di seguito l'elenco dei capitoli.

Capitoli Sezioni Titolo
I A00-B99 Malattie infettive e parassitarie
II C00-D48 Neoplasie
III D50-D89 Malattie del sangue e del sistema immunitario
IV E00-E90 Malattie endocrine, nutrizionali e metaboliche
V F00-F99 Patologie mentali e del comportamento
VI G00-G99 Neuropatie
VII H00-H59 Oftalmopatie
VIII H60-H95 Patologie dell'orecchio
IX I00-I99 Disturbi del sistema circolatorio
X J00-J99 Disturbi del sistema respiratorio
XI K00-K93 Malattie gastroenterologiche
XII L00-L99 Dermatopatie
XIII M00-M99 Patologie muscoloscheletriche e connettivali
XIV N00-N99 Disturbi genitourinari
XV O00-O99 Gravidanza, parto e puerperio
XVI P00-P96 Disturbi congeniti
XVII Q00-Q99 Malformazioni e anormalità cromosomiche
XVIII R00-R99 Segni, sintomi e dati di laboratorio patologici non altrimenti classificati
XIX S00-T98 Traumatologi, tossicologia e altre cause esterne di malattia
XX V01-Y98 Altre cause esterne di morbilità e mortalità
XXI Z00-Z99 Fattori che possono influenzare lo stato di benessere
XXII U00-U99 Codici speciali

Capitoli[modifica | modifica wikitesto]

Capitolo I[modifica | modifica wikitesto]

Il capitolo I divide in due gruppi le malattie infettive e parassitarie.

Del primo gruppo fanno parte le malattie infettive intestinali (A00-A09), la tubercolosi (A15-A19), le malattie batteriche trasmesse da animali (A20-A28), infezioni a trasmissione sessuale (A50-A64), malattie da spirochete (A65-A69) e da Chlamydia (A70-A74), rickettsiosi (A75-A79), infezioni al sistema nervoso centrale (A80-A89) e febbri virali da artropodi ed emorragiche (A90-A99).

Nel secondo gruppo figurano infezioni che interessano la cute (B00-B09), l'epatite virale (B15-B19), l'infezione da HIV (B20-B24), malattie virali come la mononucleosi infettiva (B25-B34), micosi (B35-B49), malattie protozoarie (B50-B64), elmintiasi (B65-B83), infestazioni come la scabbia (B85-B89), batteri e virus (B95-B97).

Capitolo II[modifica | modifica wikitesto]

Il capitolo II tratta di tumori che sono divisi in maligni (C00-C97), benigni (D10-D36) ed in situ (D00-D09).

I tumori maligni sono ulteriormente suddivisi per zona d'interesse. La categoria include il mesotelioma (C45), il sarcoma di Kaposi (C46) ed il morbo di Hodgkin (C81).

Capitolo III[modifica | modifica wikitesto]

Il capitolo III include malattie del sangue ed alcuni disturbi legati al sistema immunitario. Le anemie sono distinte in nutrizionali (D50-D53) ed emolitiche (D55-D59).

La categoria include l'agranulocitosi (D70), la sarcoidosi (D86) ed altre immunodeficienze.

Capitolo IV[modifica | modifica wikitesto]

Il capitolo IV comprende i disturbi della tiroide (E00-E07), il diabete mellito (E10-E14) e disturbi di varie ghiandole endocrine. Nella categoria figurano anche malnutrizione (E40-E46), obesità (E65-E68), disturbi metabolici (E70-E90) e deficit nutrizionali (E50-E64).

Capitolo V[modifica | modifica wikitesto]

Il capitolo V include disturbi psichici e comportamentali di natura organica (F00-F09), dovuti all'uso di sostanze psicoattive (F10-F19), affettivi (F30-F39), nevrotici (F40-F48), legati a disfunzioni fisiologiche (F50-F59), disturbi della personalità (F60-F69), dello sviluppo psicologico (F80-F89) e comportamentali (F90-F98).

Sono elencate tra le malattie la schizofrenia (F20) e vari ritardi mentali (F70-F79).

Capitolo VI[modifica | modifica wikitesto]

Il capitolo VI elenca le malattie del sistema nervoso e comprende malattie infiammatorie del sistema nervoso centrale (G00-G09), disturbi episodici e parossistici (G40-G47), disturbi dei nervi, delle radici e dei plessi nervosi (G50-G59), polineuropatie (G60-G64) e paralisi cerebrale (G80-G83).

Nella categoria figurano la malattia di Huntington (G10), la malattia di Parkinson (G20), la malattia di Alzheimer (G30), la sclerosi multipla (G35), l'epilessia (G40), l'emicrania (G43), l'emiplegia (G81) e l'idrocefalo (G91).

Capitolo VII[modifica | modifica wikitesto]

Il capitolo VII tratta delle malattie dell'occhio. Comprende disturbi delle palpebre, dell'apparato lacrimale e dell'orbita oculare (H00-H06), della congiuntiva (H10-H13), della sclera, della cornea, dell'iride e del corpo ciliare (H15-H22), del cristallino (H25-H28), della coroide e della retina (H30-H36), del corpo vitreo (H43-H45) e del nervo ottico (H46-H48).

Tra le malattie sono elencate orzaiolo (H00.0), calazio (H00.1), congiuntivite (H10), cheratite (H16), glaucoma (H40-H42), strabismo (H49 - H50), cecità e ipovisione (H54).

Capitolo VIII[modifica | modifica wikitesto]

Il capitolo VIII tratta delle malattie dell'orecchio e del processo mastoideo. I disturbi elencati coinvolgono l'orecchio esterno (H60-H62), l'orecchio medio (H65-H75) e l'orecchio interno (H80-H83).

La sezione comprende diversi tipi di otite, la mastoidite (H70), il colesteatoma (H71), l'otosclerosi (H80) ed l'otalgia (H92).

Capitolo IX[modifica | modifica wikitesto]

Il capitolo IX comprende le malattie dell'apparato circolatorio. Tra i vari tipi di cardiopatie figurano le cardiopatie reumatiche (I05-I09) e le cardiopatie ischemiche (I20-I25). Include anche malattie che coinvolgono arterie, arteriole, capillari, vene e vasi linfatici.

Sono elencati in questa sezione l'angina pectoris (I20), l'embolia polmonare (I26), la pericardite (I30-I32), l'arresto cardiaco (I46), l'emorroidi (I84) e l'ipotensione (I95).

Capitolo X[modifica | modifica wikitesto]

Il capitolo X tratta delle malattie dell'apparato respiratorio. Comprende infezioni e disturbi delle vie respiratorie, influenza, polmonite oltre che malattie della pleura.

Sono elencate la rinofaringite, la sinusite (J01, J32), la faringite (J02, J31.2), la tonsillite (J03, J35.0), la laringite acuta (J04.0), la laringite cronica (J37.0), la bronchite, la rinite, l'enfisema (J43), l'asma (J45), la pneumoconiosi (J60-J65) e l'edema polmonare (J81).

Capitolo XI[modifica | modifica wikitesto]

Il capitolo XI comprende le malattie del sistema digerente. I disturbi elencati coinvolgono la bocca, le ghiandole salivari, l'esofago, lo stomaco, il fegato, il pancreas, l'intestino, il duodeno, l'appendice ed il peritoneo.

Nella categoria figurano la carie dentaria (K02), la gengivite (K05.0-K05.1), l'esofagite (K20), la gastrite (K29.0), l'appendicite (K35-K37), l'ernia (K40-K46), la malattia di Crohn (K50), la peritonite (K65) e la colecistite (K81).

Capitolo XII[modifica | modifica wikitesto]

Il capitolo XII tratta dei disturbi che coinvolgono la pelle. Comprende infezioni della cute (L00-L08), dermatite ed eczema (L20-L30), orticaria ed eritema (L50-L54).

Nella sezione sono elencate l'impetigine (L01), la cellulite (L03), il pemfigo (L10), il prurito (L29), la psoriasi (L40), l'orticaria (L50), l'ustione solare (L55), l'alopecia (L65.9), l'acne (L70.0), la vitiligine (L80) ed i calli (L84).

Capitolo XIII[modifica | modifica wikitesto]

Il capitolo XIII elenca le malattie delle ossa, dei muscoli e dei tessuti connettivi che sono suddivise in artropatie (M00-M25), dorsopatie (M40-M54), osteopatie e condropatie (M80-M94), disturbi del tessuto connettivo (M30-M36) e dei tessuti molli (M60-M79).

Nella sezione figurano l'artrite (M00-M25), la gotta (M10), la cifosi e la lordosi (M40), la scoliosi (M41), la miosite (M60), la tenosinovite (M65) e l'osteoporosi (M80-M82).

Capitolo XIV[modifica | modifica wikitesto]

Il capitolo XIV elenca le malattie dell'apparato uro-genitale. Comprende calcoli urinari (N20-N23), malattie dell'apparato genitale maschile (N40-N51), delle mammelle (N60-N64) e disturbi che colpiscono i reni e gli ureteri (N25-N29)

Vi sono elencate sindromi nefritiche, nefriti, insufficienza renale acuta (N17), insufficienza renale cronica (N18) e cistiti (N30).

Capitolo XV[modifica | modifica wikitesto]

Il capitolo XV è relativo a gravidanza, parto e puerperio. Vi sono elencati vari tipi di aborto (O00-O08), disturbi materni (O20-O29), complicanze del travaglio e del parto (O60-O75) e vari tipi di parto (O80-O84). Comprende l'eclampsia (O15), il polidramnios (O40) e la placenta previa (O44).

Capitolo XVI[modifica | modifica wikitesto]

Il capitolo XVI tratta delle malattie del periodo perinatale. Comprende disturbi legati a complicanze della gravidanza, del travaglio e del parto (P00-P04), traumi da parto (P10-P15), infezioni (P35-P39), disturbi respiratori e cardiovascolari (P20-P29), emorragici ed ematologici (P50-P61), endocrini e metabolici (P70-P74).

Capitolo XVII[modifica | modifica wikitesto]

Il capitolo XVII comprende malformazioni e deformazioni congenite ed anomalie cromosomiche. Sono divise per area d'interesse: sistema nervoso (Q00-Q07), occhio, orecchio, viso e collo (Q10-Q18), apparato circolatorio (Q20-Q28), apparato respiratorio (Q30-Q34), sistema digerente (Q38-Q45), apparato genitale (Q50-Q56) ed apparato urinario (Q60-Q64).

Vi sono elencate la microcefalia (Q02), la spina bifida (Q05), l'ipospadia (Q54), la polidattilia (Q69), la sindattilia (Q70), l'ittiosi (Q80), l'epidermolisi bollosa (Q81), la sindrome di Down (Q90), la sindrome di Edwards (Q91.0-Q91.3), la sindrome di Patau (Q91.4-Q91.7) e la sindrome di Turner (Q96).

Capitolo XVIII[modifica | modifica wikitesto]

Il capitolo XVIII comprende i sintomi non elencati nelle altre categorie, divisi per area d'interesse: apparato circolatorio e respiratorio (R00-R09), sistema digerente (R10-R19), pelle ed ipoderma (R20-R23), sistema nervoso (R25-R29) ed apparato urinario (R30-R39). Sono inoltre inclusi i risultati anormali di alcuni esami, quali gli esami del sangue (R70-R79) e delle urine (R80-R82).

Nella sezione figurano tosse (R05), nausea e vomito (R11), pirosi (R12), disfagia (R13), ascite (R18), rash (R21), poliuria (R35), sonnolenza (R40.0), stupor (R40.1), coma (R40.2), vertigine (R42), cefalea (R51), senilità (R54), sincope (R55) e cachessia (R64).

Capitolo XIX[modifica | modifica wikitesto]

Il capitolo XIX comprende traumatismi ed avvelenamenti. I traumatismi sono divisi per zona d'interesse: della testa (S00-S09), del collo (S10-S19), del torace (S20-S29), della spalla e del braccio (S40-S49), del gomito e dell'avambraccio (S50-S59), del polso e della mano (S60-S69), dell'anca e della coscia (S70-S79), del ginocchio e della gamba (S80-S89), della caviglia e del piede (S90-S99).

Nella sezione sono incluse le ustioni (T20-T32), il congelamento (T33-T35), l'ipotermia (T68) e l'asfissia (T71).

Capitolo XX[modifica | modifica wikitesto]

Il capitolo XX comprende le cause esterne di morbosità e mortalità. Include accidenti da trasporto (V01-V99), cadute (W00-W19), annegamento (W65-W74), contatto con animali e piante velenose (X20-X29), autolesione intenzionale (X60-X84) ed aggressione (X85-Y09).

Capitolo XXI[modifica | modifica wikitesto]

Il capitolo XXI include fattori influenzanti lo stato di salute ed il ricorso a servizi medici. Sono elencate visite mediche, necessità di vaccinazione, misure contraccettive, donazione di organi, convalescenza e anamnesi.

Capitolo XXII[modifica | modifica wikitesto]

Il capitolo XXII è utilizzato per malattie con codici speciali, spesso assegnati temporaneamente. Un esempio è la SARS (U04).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Italia: Ministero della Sanita: Dipartimento per l'ordinamento sanitario, la ricerca e l'organizzazione, Classificazione statistica internazionale delle malattie e dei problemi sanitari correlati, 10ª revisione, 3 volumi,, Ginevra: Organizzazione mondiale della Sanità, 2000
  2. ^ Italia: Ministero della Sanità, ICD-10 : classificazione statistica internazionale delle malattie e dei problemi sanitari correlati:10ª revisione, 3 volumi, Roma: Istituto poligrafico e Zecca dello Stato, 2001, ISBN 88-240-3591-4
  3. ^ La classificazione internazionale delle malattie (ICD) Dr. Monica Pace

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina