Guerrino Rossi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guerrino Rossi
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex centravanti)
Carriera
Giovanili
Fiorenzuola Fiorenzuola
Squadre di club1
1951-1955 Cremonese Cremonese 112 (55)
1955-1956 Juventus Juventus 1 (0)
1956-1958 Siena Siena 52 (24)
1958-1959 Sanremese Sanremese 37 (18)
1959-1960 SPAL SPAL 22 (9)
1960-1961 Cagliari Cagliari 31 (18)
1961-1962 Cesena Cesena 23 (7)
1962 Cremonese Cremonese 1 (0)
1962-1963 Vittorio Veneto Vittorio Veneto 8 (0)
1963-1964 Finale Ligure Finale Ligure 8 (2)
1966-1967 Flag of None.svg Vescovato  ? (?)
Carriera da allenatore
1966-1967 Flag of None.svg Vescovato
1968-1973 Piacenza Piacenza Vice
1973-1975 Sant'Angelo Sant'Angelo
1975-1976 Fidenza Fidenza
1976-1977 Suzzara Suzzara
1978-1979 Fidenza Fidenza
1979-1982 Fiorenzuola Fiorenzuola
1984-1985 non conosciuta Tandem Due Victor
1985-1986 Bianco e Azzurro.svg Caorso
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Guerrino Rossi (Monticelli d'Ongina, 2 febbraio 193419 agosto 1996[1]) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo centravanti.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Calciatore[modifica | modifica sorgente]

Cresce nel Fiorenzuola in IV Serie per passare, nel 1951 nella Cremonese. Nel 1955 vince la classifica dei marcatori della Serie C, a pari merito con Luigi Bretti del Bari, con 16 reti[2].

Acquistato l'anno successivo dalla Juventus del piacentino Sandro Puppo[3], esordisce con i bianconeri in Serie A nella prima di campionato, il 18 settembre 1955, con un 2 a 2 contro la SPAL. Rimane la sua unica presenza con i bianconeri di Torino, che a fine stagione lo cedono al Siena, con cui realizza 24 reti in due stagioni di Serie C[2]. Nella stagione 1958-1959 passa alla Sanremese[1], con cui si laurea vice capocannoniere del girone A della Serie C con 18 reti, appaiato con Eugenio Fantini del Mantova. Nel 1959 la Juventus, ancora proprietaria del cartellino, lo cede definitivamente alla SPAL[4], contro cui aveva esordito in Serie A quattro anni prima, voluto da Paolo Mazza. Nella squadra ferrarese, insieme a diversi altri giocatori provenienti dalla Serie C (Micheli, Picchi, Balleri, Nobili), gioca come centravanti titolare, realizzando 5 reti nelle prime 3 partite, tra cui due reti nella vittoria per 3-0 sul campo del Napoli, alla prima giornata[1]. In tutto saranno 9 le reti segnate da Rossi[1], come quelle segnate da Massei, ed il cannoniere spallino di quella stagione sarà Morbello con 12 centri, nella stagione che vede i biancoazzurri conquistare il quinto posto[5].

Al termine del campionato Mazza cede Rossi al Cagliari[6], con cui realizza 18 reti, tra cui le 4 realizzate contro il Perugia[1], senza però centrare la promozione. Nella stagione successiva passa al Cesena dove realizza 7 reti, prima di proseguire la carriera con un fugace ritorno a Cremona e, a novembre del 1962, con il Vittorio Veneto, tutte in Serie C. Conclude l'attività agonistica nel Vescovato, tra i dilettanti, come allenatore-giocatore[7].

In carriera ha totalizzato 23 presenze e 9 reti in Serie A.

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Terminata la carriera agonistica, intraprende quella di allenatore. Tra il 1968 e il 1973 è allenatore in seconda al Piacenza, prima di passare sulla panchina del Sant'Angelo. Rimane sulla panchina barasina per due stagioni, conquistando la promozione in Serie C nel 1974[8]. In seguito allena il Suzzara, il Fidenza[9] e il Fiorenzuola[10]: con i valdardesi raggiunge le finali per la promozione in Serie D nel 1981, e nella stagione successiva viene esonerato a causa dei risultati negativi ottenuti[11].

Dopo aver guidato i cremonesi del Tandem Due Victor[12], nel campionato di Promozione Lombardia 1985-1986 subentra a Patrizio Bonafè sulla panchina del Caorso, senza evitarne la retrocessione[13].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

1954-1955 (16 gol)

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Sant'Angelo: 1973-1974

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e P.Gentilotti, G.Rubini, Dal Farnese a Barriera Genova, ed.Libertà, vol.3, pag.158-159
  2. ^ a b Le classifiche anno per anno dei cannonieri, Il Corriere dello Sport, 5 agosto 1958, pag.3
  3. ^ Le liste di trasferimento della Lega Nazionale, Il Corriere dello Sport, 2 settembre 1955, pag.3
  4. ^ Il monticellese Rossi acquistato dalla Spal, Libertà, 25 luglio 1959, pag.5
  5. ^ Addio Corelli, se ne va un altro pezzo di grande Spal, Il Resto del Carlino, 13 maggio 2008
  6. ^ Gli anni '60 Cagliaricalcio.net
  7. ^ Tre calciatori piacentini nel Vescovato, Libertà, 24 agosto 1966, pag.7
  8. ^ Approfondimenti 1973-1974 Acsantangelo1907.com
  9. ^ La storia del derby Fiorenzuola-Fidenza Fiorenzuola1922.com
  10. ^ Gli allenatori Fiorenzuola1922.com
  11. ^ G.Lambri, Almanacco del calcio Piacentino 1981-1982, ed.Emilstampa, pag.56
  12. ^ Separazione Victor-Guerrino Rossi, La Provincia, 6 aprile 1985, pag.11
  13. ^ Cinquant'anni di calcio caorsano Comune.caorso.pc.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]