Fussballclub Basel 1893

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da FC Basilea)
Fußballclub Basel 1893
Calcio Football pictogram.svg
Campione di Svizzera in carica Campione di Svizzera in carica
Fcbaselstemma.png
RotBlau; FCB; Bebbi
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Rossoblu con bordi e sfera gialli.svg Rosso-blu
Dati societari
Città Basilea
Paese Svizzera Svizzera
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Switzerland (Pantone).svg SFV/ASF
Campionato Super League
Fondazione 1893
Presidente Svizzera Bernhard Heusler
Allenatore Portogallo Paulo Sousa
Stadio St. Jakob-Park
(38 512 posti)
Sito web www.fcb.ch
Palmarès
Star*.svgTrofeo campionato svizzero di calcio.pngTrofeo campionato svizzero di calcio.pngTrofeo campionato svizzero di calcio.pngTrofeo campionato svizzero di calcio.pngTrofeo campionato svizzero di calcio.pngTrofeo campionato svizzero di calcio.pngTrofeo campionato svizzero di calcio.png
Campionati svizzeri 17
Trofei nazionali 11 Coppe Svizzera
1 Supercoppa di Svizzera
1 Coppa di Lega svizzera
Trofei internazionali 3 Coppe delle Alpi
Si invita a seguire il modello di voce

Il Fußballclub Basel 1893, noto in Italia come FC Basilea o Basilea, è una società calcistica svizzera con sede nell'omonima città di Basilea. La sua fondazione risale al 15 novembre 1893.

È uno dei club più titolati di Svizzera, nonché seconda società per titoli nazionali vinti (17), alle spalle di Grasshoppers (27) ed a pari merito col Servette (17). Milita nella Super League, la massima divisione del campionato svizzero.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Fußballclub Basel 1893 nacque grazie ad un annuncio del 12 novembre 1893 sul National-Zeitung, giornale di Basilea, in cui si invitavano amanti del calcio a riunirsi e a discutere sulla fondazione di un club. Il 15 novembre, alle ore 20.15, si riunivano in un pub della Schuhmachern-Zunft (Corporazione dei calzolai) undici uomini che fondarono la società. Alcuni di essi erano canottieri, altri accademici e vi era inoltre quello che fu uno dei primi giornalisti sportivi svizzeri, Ferdinand Isler, che tradusse le regole dello sport in tedesco. Roland Geldner fu il primo presidente mentre Isler divenne primo capitano della squadra; i colori sociali furono il rosso e il blu, in onore della Società Canottieri di Basilea.

Il 10 dicembre 1893 il Basilea disputa la sua prima partita al Landhof-Stadium contro la Realschülerturnverein di Basilea, vincendo per 2-0.[1]

Il Basilea è stata una delle squadre più forti della Svizzera negli anni '60 e negli anni '70: durante questo periodo infatti il club vinse 7 campionati svizzeri e 3 coppe nazionali. Gli anni '80 invece, la squadra li passò tutti nella seconda serie svizzera. Nel 1994 la squadra fu promossa nella Axpo Super League. Con l'apertura del nuovo stadio, lo St. Jakob-Park, e con l'arrivo della "magnate" Gisela Oeri la squadra ritornò ai fasti di un tempo.

Nel 2002, con la guida di Christian Gross, la squadra conquistò campionato e coppa. Nella stagione seguente partecipò alla Champions League, un traguardo eccezionale in quanto una delle poche squadre svizzere della storia a partecipare alla fase a gironi della competizione e la prima in assoluto a conquistare l'accesso alla seconda. In quella stagione la squadra riuscì a battere formazioni come Celtic, Deportivo la Coruña, Spartak Mosca e Juventus pareggiando due volte con il FC Liverpool e una con il Manchester United all'Old Trafford.

Nella stagione 2005-2006 (dopo essere stata prematuramente eliminata dalla Champions League) la squadra raggiunge i quarti di finale della Coppa Uefa, nella quale è battuta dal Middlesbrough.

Il 13 maggio 2006 il club perde in casa 1-2 una partita di campionato contro lo Zurigo, facendole perdere l'imbattibiltà in campo amico (52 partite) e la possibilità di vincere il campionato. Il giorno è ricordato però soprattutto per i durissimi scontri che seguirono: il campo fu invaso dai tifosi sia del Basilea sia dello Zurigo. Le due tifoserie si diedero battaglia danneggiando alcune strutture dello stadio.

Nella stagione 2006-2007 (chiuso il campionato ancora una volta alle spalle dello Zurigo) la squadra è stata eliminata dalla Coppa Uefa sin dalla fase a gironi mentre nell'edizione 2007-2008 si è dovuta arrendere allo Sporting Lisbona nei sedicesimi di finale.

Il 10 maggio 2008 il Basilea si aggiudica il suo dodicesimo titolo, battendo nell'ultima partita di campionato la seconda classificata Young Boys. Conquistato l'accesso alla fase a gironi della Champions League battendo il Vitória Guimarães, il Basilea viene eliminato a vantaggio di Barcellona e Sporting Lisbona.

Il 7 dicembre 2011, all'ultima giornata della fase a gruppi di Champions League, il Basilea riesce a battere il Manchester United 2-1, classificandosi così al secondo posto a scapito proprio dei Red Devils, posizione che gli vale una storica qualificazione agli ottavi di finale; qui la compagine elvetica riesce a sconfiggere all'andata il Bayern Monaco al Sankt Jakob Park col risultato di 1-0, venendo però eliminati nella gara di ritorno all'Allianz Arena a seguito di un pesante 0-7.

Nella stagione 2012-2013, in Europa League il Basilea si fa strada fino alle semifinali, dove viene eliminato con una doppia sconfitta dai futuri vincitori del Chelsea. Il 1º giugno 2013 si aggiudica il suo sedicesimo titolo, il quarto consecutivo. Retrocesso dalla Champions League in Europa League nella stagione 2013-2014, il Basilea viene eliminato ai Quarti di finale della Coppa Europa League 2013-2014 dal Valencia, nonostante il successo interno per 3-0 nella partita di andata il Basilea viene eliminato dopo i tempi supplementari nella partita di ritorno in Spagna perdendo 5-0 con il Valencia. Il club rosso blu riconquista il titolo nazionale anche nel 2014, il diciassettesimo complessivo e quinto consecutivo in altrettante stagioni.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria del Fußballclub Basel 1893
  • 1893 - 15 novembre, fondazione del Fußballclub Basel 1893. I colori sociali sono il rosso e il blu.
  • 1897-98 - Non prende parte al campionato di Serie A.
  • 1898-99 - 2° nel girone Centro di Serie A.
  • 1899-1900 - Non prende parte al campionato di Serie A.

  • 1900-01 - 5° nel girone Est di Serie A.
  • 1901-02 - 2° nel girone Centro di Serie A.
  • 1902-03 - 3° nel girone Centro di Serie A.
  • 1903-04 - 3° nel girone Centro di Serie A.
  • 1904-05 - 3° nel girone Centro di Serie A.
  • 1905-06 - 3° nel girone Centro di Serie A.
  • 1906-07 - 1° nel girone Centro; 3° nel girone finale di Serie A.
  • 1907-08 - 3° nel girone Est di Serie A.
  • 1908-09 - 6° nel girone Est di Serie A.
  • 1909-10 - 5° nel girone Centro di Serie A.

  • 1910-11 - 3° nel girone Centro di Serie A.
  • 1911-12 - 5° nel girone Centro di Serie A.
  • 1912-13 - 4° nel girone Centro di Serie A.
  • 1913-14 - 2° nel girone Centro di Serie A.
  • 1914-15 - 3° nel girone Centro di Serie A.
  • 1915-16 - 7° nel girone Centro di Serie A.
  • 1916-17 - 2° nel girone Centro di Serie A.
  • 1917-18 - 2° nel girone Centro di Serie A.
  • 1918-19 - 5° nel girone Centro di Serie A.
  • 1919-20 - 2° nel girone Centro di Serie A.

  • 1920-21 - 7° nel girone Centro di Serie A.
  • 1921-22 - 3° nel girone Centro di Serie A.
  • 1922-23 - 3° nel girone Centro di Serie A.
  • 1923-24 - 3° nel girone Centro di Serie A.
  • 1924-25 - 4° nel girone Centro di Serie A.
  • 1925-26 - 2° nel girone Centro di Serie A.
Sedicesimi di finale di Coppa Svizzera.
  • 1926-27 - 4° nel girone Centro di Serie A.
Trentaduesimi di finale di Coppa Svizzera.
  • 1927-28 - 3° nel girone Centro di Serie A.
Trentaduesimi di finale di Coppa Svizzera.
  • 1928-29 - 2° nel girone Centro di Serie A.
Sedicesimi di finale di Coppa Svizzera.
  • 1929-30 - 1° nel girone Centro; 6° nel girone finale di Serie A.
Ottavi di finale di Coppa Svizzera.

  • 1930-31 - 2° nel girone Centro; 5° nel girone finale di Prima Lega.
Trentaduesimi di finale di Coppa Svizzera.
  • 1931-32 - 7° nel girone 1 di Lega Nazionale.
Semifinalista di Coppa Svizzera.
  • 1932-33 - 2° nel girone 1; 5° nel girone finale di Lega Nazionale.[2]
Coppa svizzera.png Vincitore della Coppa Svizzera (1º titolo).
Quarti di finale di Coppa Svizzera.
Semifinalista di Coppa Svizzera.
  • 1935-36 - 10° in Lega Nazionale.
Trentaduesimi di finale di Coppa Svizzera.
Trentaduesimi di finale di Coppa Svizzera.
Ottavi di finale di Coppa Svizzera.
Ottavi di finale di Coppa Svizzera.
  • 1939-40 - 1° nel girone 3. Vincitore della Prima Lega.
Sedicesimi di finale di Coppa Svizzera.

  • 1940-41 - 1° nel girone Centro; 3° nella fase finale di Prima Lega.
Sedicesimi di finale di Coppa Svizzera.
  • 1941-42 - 1° nel girone Est; 1° nella fase finale di Prima Lega. Green Arrow Up.svg Promosso in Lega Nazionale.
Finalista di Coppa Svizzera.
  • 1942-43 - 13° in Lega Nazionale.
Quarti di finale di Coppa Svizzera.
Finalista di Coppa Svizzera.
Ottavi di finale di Coppa Svizzera.
  • 1945-46 - 1° in Lega Nazionale B. Green Arrow Up.svg Promosso in Lega Nazionale A.
Ottavi di finale di Coppa Svizzera.
  • 1946-47 - 4° in Lega Nazionale A.
Coppa svizzera.png Vincitore della Coppa Svizzera (2º titolo).
  • 1947-48 - 10° in Lega Nazionale A.
Quarti di finale di Coppa Svizzera.
  • 1948-49 - 2° in Lega Nazionale A.
Ottavi di finale di Coppa Svizzera.
  • 1949-50 - 2° in Lega Nazionale A.
Semifinalista di Coppa Svizzera.

  • 1950-51 - 4° in Lega Nazionale A.
Ottavi di finale di Coppa Svizzera.
  • 1951-52 - 4° in Lega Nazionale A.
Semifinalista di Coppa Svizzera.
  • 1952-53 - Trofeo campionato svizzero di calcio.png Campione di Svizzera (1º titolo).
Quarti di finale di Coppa Svizzera.
  • 1953-54 - 8° in Lega Nazionale A.
Sedicesimi di finale di Coppa Svizzera.
  • 1954-55 - 9° in Lega Nazionale A.
Quarti di finale di Coppa Svizzera.
  • 1955-56 - 7° in Lega Nazionale A.
Quarti di finale di Coppa Svizzera.
  • 1956-57 - 4° in Lega Nazionale A.
Sedicesimi di finale di Coppa Svizzera.
Fase a gironi di Coppa delle Fiere.
  • 1957-58 - 9° in Lega Nazionale A.
Sedicesimi di finale di Coppa Svizzera.
  • 1958-59 - 6° in Lega Nazionale A.
Sedicesimi di finale di Coppa Svizzera.
Ottavi di finale di Coppa delle Fiere.
  • 1959-60 - 10° in Lega Nazionale A.
Ottavi di finale di Coppa Svizzera.

  • 1960-61 - 5° in Lega Nazionale A.
Trentaduesimi di finale di Coppa Svizzera.
Ottavi di finale di Coppa delle Fiere.
  • 1961-62 - 7° in Lega Nazionale A.
Quarti di finale di Coppa Svizzera.
Ottavi di finale di Coppa delle Fiere.
  • 1962-63 - 6° in Lega Nazionale A.
Coppa svizzera.png Vincitore della Coppa Svizzera (3º titolo).
Ottavi di finale di Coppa delle Fiere.
  • 1963-64 - 7° in Lega Nazionale A.
Ottavi di finale di Coppa Svizzera.
Primo turno di Coppa delle Coppe.
  • 1964-65 - 8° in Lega Nazionale A.
Semifinalista di Coppa Svizzera.
Secondo turno di Coppa delle Fiere.
  • 1965-66 - 6° in Lega Nazionale A.
Semifinalista di Coppa Svizzera.
Primo turno di Coppa delle Fiere.
  • 1966-67 - Trofeo campionato svizzero di calcio.png Campione di Svizzera (2º titolo).
Coppa svizzera.png Vincitore della Coppa Svizzera (4º titolo).
Primo turno di Coppa delle Fiere.
  • 1967-68 - 5° in Lega Nazionale A.
Ottavi di finale di Coppa Svizzera.
Sedicesimi di finale di Coppa dei Campioni.
  • 1968-69 - Trofeo campionato svizzero di calcio.png Campione di Svizzera (3º titolo).
Quarti di finale di Coppa Svizzera.
Primo turno di Coppa delle Fiere.
  • 1969-70 - Trofeo campionato svizzero di calcio.png Campione di Svizzera (4º titolo).
Finalista di Coppa Svizzera.
Sedicesimi di finale di Coppa dei Campioni.

  • 1970-71 - 2° in Lega Nazionale A.
Quarti di finale di Coppa Svizzera.
Ottavi di finale di Coppa dei Campioni.
  • 1971-72 - Trofeo campionato svizzero di calcio.png Campione di Svizzera (5º titolo).
Finalista di Coppa Svizzera.
Trentaduesimi di finale di Coppa UEFA.
  • 1972-73 - Trofeo campionato svizzero di calcio.png Campione di Svizzera (6º titolo).
Finalista di Coppa Svizzera.
Vincitore della Coppa di Lega svizzera (1º titolo).
Primo turno di Coppa dei Campioni.
  • 1973-74 - 5° in Lega Nazionale A.
Quarti di finale di Coppa Svizzera.
Ottavi di finale di Coppa di Lega svizzera.
Quarti di finale di Coppa dei Campioni.
  • 1974-75 - 4° in Lega Nazionale A.
Coppa svizzera.png Vincitore della Coppa Svizzera (5º titolo).
Semifinalista di Coppa di Lega svizzera.
  • 1975-76 - 3° in Lega Nazionale A.
Ottavi di finale di Coppa Svizzera.
Semifinalista di Coppa di Lega svizzera.
Sedicesimi di finale di Coppa delle Coppe.
Ottavi di finale di Coppa Svizzera.
Ottavi di finale di Coppa di Lega svizzera.
Sedicesimi di finale di Coppa UEFA.
  • 1977-78 - 4° in classifica generale; 3° ai play-off di Lega Nazionale A.
Semifinalista di Coppa Svizzera.
Semifinalista di Coppa di Lega svizzera.
Primo turno di Coppa dei Campioni.
  • 1978-79 - 6° in classifica generale; 6° ai play-off di Lega Nazionale A.
Quarti di finale di Coppa Svizzera.
Finalista di Coppa di Lega svizzera.
Trentaduesimi di finale di Coppa UEFA.
Ottavi di finale di Coppa Svizzera.
Sedicesimi di finale di Coppa di Lega svizzera.

  • 1980-81 - 6° in Lega Nazionale A.
Quarti di finale di Coppa Svizzera.
Sedicesimi di finale di Coppa di Lega svizzera.
Ottavi di finale di Coppa dei Campioni.
  • 1981-82 - 8° in Lega Nazionale A.
Finalista di Coppa Svizzera.
Quarti di finale di Coppa di Lega svizzera.
  • 1982-83 - 11° in Lega Nazionale A.
Ottavi di finale di Coppa Svizzera.
  • 1983-84 - 9° in Lega Nazionale A.
Sedicesimi di finale di Coppa Svizzera.
  • 1984-85 - 8° in Lega Nazionale A.
Ottavi di finale di Coppa Svizzera.
  • 1985-86 - 10° in Lega Nazionale A.
Semifinalista di Coppa Svizzera.
  • 1986-87 - 12° in Lega Nazionale A.
Ottavi di finale di Coppa Svizzera.
Trentaduesimi di finale di Coppa Svizzera.
  • 1988-89 - 1° nel girone Est di Lega Nazionale B; 4° nel girone A dei play-off.
Quarti di finale di Coppa Svizzera.
  • 1989-90 - 5° nel girone Ovest di Lega Nazionale B; 3° nel girone A dei play-off.
Quarti di finale di Coppa Svizzera.

  • 1990-91 - 4° nel girone Est di Lega Nazionale B; 4° nel girone A dei play-off.
Sessantaquattresimi di finale di Coppa Svizzera.
  • 1991-92 - 1° nel girone Ovest di Lega Nazionale B; 4° nel girone A dei play-off.
Quarti di finale di Coppa Svizzera.
  • 1992-93 - 2° nel girone Ovest di Lega Nazionale B; 4° nel girone A dei play-off.
Quarti di finale di Coppa Svizzera.
  • 1993-94 - 2° nel girone Ovest di Lega Nazionale B; 1° nel girone unico dei play-off. Green Arrow Up.svg Promosso in Lega Nazionale A.
Semifinalista di Coppa Svizzera.
  • 1994-95 - 7° nella classifica generale di Lega Nazionale A; 7° nel girone dei play-off.
Ottavi di finale di Coppa Svizzera.
  • 1995-96 - 5° nella classifica generale di Lega Nazionale A; 6° nel girone dei play-off.
Quarti di finale di Coppa Svizzera.
  • 1996-97 - 8° nella classifica generale di Lega Nazionale A; 8° nel girone dei play-off.
Ottavi di finale di Coppa Svizzera.
Fase a gruppi di Coppa Intertoto.
  • 1997-98 - 11° nella classifica generale di Lega Nazionale A; 3° nel girone dei play-out.
Ottavi di finale di Coppa Svizzera.
  • 1998-99 - 6° nella classifica generale di Lega Nazionale A; 5° nel girone dei play-off.
Sedicesimi di finale di Coppa Svizzera.
  • 1999-2000 - 2° nella classifica generale di Lega Nazionale A; 3° nel girone dei play-off.
Quarti di finale di Coppa Svizzera.
Terzo turno di Coppa Intertoto.

  • 2000-01 - 5° nella classifica generale di Lega Nazionale A; 4° nel girone dei play-off.
Quarti di finale di Coppa Svizzera.
Secondo turno di Coppa UEFA.
Coppa svizzera.png Vincitore della Coppa Svizzera (6º titolo).
Finalista di Coppa Intertoto.
  • 2002-03 - 2° nella classifica generale di Lega Nazionale A; 2° nel girone dei play-off.
Coppa svizzera.png Vincitore della Coppa Svizzera (7º titolo).
Prima fase di Champions League.
  • 2003-04 - Star*.svg Trofeo campionato svizzero di calcio.png Campione di Svizzera (10º titolo).
Ottavi di finale di Coppa Svizzera.
Secondo turno di Coppa UEFA.
  • 2004-05 - Trofeo campionato svizzero di calcio.png Campione di Svizzera (11º titolo).
Ottavi di finale di Coppa Svizzera.
Play-off di Champions League.
Sedicesimi di finale di Coppa UEFA.
Ottavi di finale di Coppa Svizzera.
Play-off di Champions League.
Quarti di finale di Coppa UEFA.
Coppa svizzera.png Vincitore della Coppa Svizzera (8º titolo).
Fase a gironi di Coppa UEFA.
  • 2007-08 - Trofeo campionato svizzero di calcio.png Campione di Svizzera (12º titolo).
Coppa svizzera.png Vincitore della Coppa Svizzera (9º titolo).
Sedicesimi di finale di Coppa UEFA.
Semifinalista di Coppa Svizzera.
Prima fase di Champions League.
  • 2009-10 - Trofeo campionato svizzero di calcio.png Campione di Svizzera (13º titolo).
Coppa svizzera.png Vincitore della Coppa Svizzera (10º titolo).
Fase a gironi di Europa League.

  • 2010-11 - Trofeo campionato svizzero di calcio.png Campione di Svizzera (14º titolo).
Quarti di finale di Coppa Svizzera.
Prima fase di Champions League.
Sedicesimi di finale di Europa League.
  • 2011-12 - Trofeo campionato svizzero di calcio.png Campione di Svizzera (15º titolo).
Coppa svizzera.png Vincitore della Coppa Svizzera (11º titolo).
Ottavi di finale di Champions League.
  • 2012-13 - Trofeo campionato svizzero di calcio.png Campione di Svizzera (16º titolo).
Finalista di Coppa Svizzera.
Play-off di Champions League.
Semifinalista di Europa League.
  • 2013-14 - Trofeo campionato svizzero di calcio.png Campione di Svizzera (17º titolo).
Finalista di Coppa Svizzera.
Fase a gironi di Champions League.
Quarti di finale di Europa League.

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

La maglia[modifica | modifica wikitesto]

Maglie storiche[modifica | modifica wikitesto]

Casa[modifica | modifica wikitesto]
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
2000-2001
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
2002-2004
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2004-2006
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
2006-2008
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
2008-2010
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2010-2012
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2012-2013
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2013-2014
Trasferta[modifica | modifica wikitesto]
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2004-2005
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
2005-2007
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
2007-2009
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
2009-2011
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
2011-2012
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2012-2014

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi St. Jakob-Park e St. Jakob Stadium.
Il St. Jakob-Park con i colori del Basilea.

Il Basilea gioca le partite casalinghe al St. Jakob-Park costruito tra il 1998 ed il 2001. Lo stadio ha una capienza di 38 512 spettatori e le dimensioni del terreno di gioco sono di 105 x 68 metri.[7] Originariamente capace di ospitare 33 433 spettatori, fu ampliato grazie ad un nuovo settore a 42 500 posti a sedere per ospitare alcune partite di Euro 2008. In seguito venne rimosso il settore G, riducendo la capienza a quella attuale. Soprannominato Joggeli dai tifosi, è stato insignito dall'UEFA di 4 stelle, massimo riconoscimento per uno stadio di tale capienza.

Progettato degli architetti svizzeri Herzog & de Meuron, presenta al suo interno un grande centro commerciale. Esternamente è rivestito da losanghe traslucide dotate d'illuminazione artificiale interna di colori diversi: durante le partite del Basilea assumono i colori rosso e blu.

Lo stadio sorge sull'area del vecchio St. Jakob Stadium, stadio che ha ospitato gli incontri interni del Basilea dal 1954, anno in cui venne costruito in occasione del campionato mondiale. Fu demolito nel 1998 per lasciare posto al nuovo stadio; nel periodo di costruzione dell'impianto la squadra disputò le partite allo Stadion Schützenmatte, stadio del BSC Old Boys, altra squadra di Basilea.

Il primo impianto utilizzato dai rossoblu fu il Landhof, situato nel quartiere di Wettstein.

Una veduta interna del St. Jakob-Park.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Fcbaselstemma.png
Staff dell'area amministrativa
  • Presidente: Bernhard Heusler.
  • Vice-presidente: Adrian Knup.
  • Direttore sportivo: Georg Heitz.
  • Direttore finanza: Stephan Werthmüller.
  • Responsabile marketing: René Kamm.
  • Responsabile settore giovanile e femminile: Benno Kaiser.
  • Responsabile beach soccer: Reto Baumgartner.
  • Direttore generale: Barbara Bigler.
  • Direttore marketing & business development: Martin Blaser.
  • Direttore risorse umane: Brigitte Bräuning.
  • Direttore ticketing: Silvan Bünder.


Allenatori e presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Fcbaselstemma.png
Allenatori
Fcbaselstemma.png
Presidenti


Giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Calciatori del F.C. Basel 1893.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1952-1953, 1966-1967; 1968-1969, 1969-1970, 1971-1972, 1972-1973, 1976-1977, 1979-1980, 2001-2002, 2003-2004 Star*.svg
2004-2005, 2007-2008, 2009-2010, 2010-2011, 2011-2012, 2012-2013, 2013-2014
1932-1933, 1946-1947, 1962-1963, 1966-1967, 1974-1975, 2001-2002, 2002-2003, 2006-2007, 2007-2008, 2009-2010, 2011-2012
1972
1913

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

1969, 1970, 1981

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazione ai campionati[modifica | modifica wikitesto]

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Serie A 31 1898-1899 1929-1930 105
Prima Lega 1 1930-1931 1930-1931
Lega Nazionale 10 1931-1932 1943-1944
Lega Nazionale A 52 1944-1945 2002-2003
Super League 11 2003-2004 2013-2014
Prima Lega 3 1939-1940 1941-1942 10
Lega Nazionale B 7 1945-1946 1993-1994

Risultati in Europa[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Competizione Round Nazione Club Risultato
1967-68 Coppa dei Campioni Sedicesimi di finale Danimarca Hvidovre IF 1-2, 3-3
1969-70 Coppa dei Campioni Sedicesimi di finale Scozia Celtic 0-0, 0-2
1970-71 Coppa dei Campioni Sedicesimi di finale Russia Spartak Mosca 2-3, 2-1
Ottavi di finale Paesi Bassi Ajax 0-3, 1-2
1972-73 Coppa dei Campioni Sedicesimi di finale Ungheria Újpest 0-2, 3-2
1973-74 Coppa dei Campioni Sedicesimi di finale Islanda Fram Reykjavík 5-0, 6-2
Ottavi di finale Belgio Club Brugge 1-2, 6-4
Quarti finale Scozia Celtic 3-2, 2-4 (dts)
1977-78 Coppa dei Campioni Sedicesimi di finale Austria FC Wacker Innsbruck 1-3, 1-0
1980-81 Coppa dei Campioni Sedicesimi di finale Belgio Club Brugge 1-0, 4-1
Ottavi di finale Jugoslavia Stella Rossa 1-0, 0-2
2000-01 Coppa UEFA Turno Preliminare San Marino SS Folgore/Falciano 5-1, 7-0
Primo Turno Norvegia Brann 3-2, 4-4
Secondo Turno Paesi Bassi Feyenoord 1-2, 0-1
2001-02 Coppa Intertoto Secondo turno Islanda UMF Grindavík 3-0, 2-0
Terzo Turno Paesi Bassi SC Heerenveen 2-1, 3-2
Semifinali Svizzera Losanna 3-0, 2-2
Finali Inghilterra Aston Villa 1-1, 1-4
2002-03 Champions League Secondo turno preliminare Slovacchia Žilina 1-1, 3-0
Terzo turno preliminare Scozia Celtic 1-2, 2-0
Fase a gironi Russia Spartak Mosca 2-0, 2-0
Fase a gironi Inghilterra Liverpool 1-1, 3-3
Fase a gironi Spagna Valencia 2-6, 2-2
Seconda fase a gironi Inghilterra Manchester United 1-3, 1-1
Seconda fase a gironi Italia Juventus 0-4, 2-1
Seconda fase a gironi Spagna Deportivo la Coruña 1-0, 0-1
2004-05 Champions League Terzo turno preliminare Italia Inter 1-1, 1-4
2004-05 Coppa UEFA Primo turno Russia Terek Grozny 1-1, 2-0
Fase a gironi Germania Schalke 04 1-1
Fase a gironi Scozia Heart 1-2
Fase a gironi Paesi Bassi Feyenoord 1-0
Sedicesimi di finale Francia Lilla 0-0, 0-2
2005-06 Champions League Terzo turno preliminare Germania Werder Brema 2-1, 0-3
2005-06 Coppa UEFA Primo turno Bosnia ed Erzegovina NK Široki Brijeg 5-0, 1-0
Fase a gironi Francia Strasburgo 0-2
Fase a gironi Serbia e Montenegro Stella Rossa 2-1
Fase a gironi Norvegia Tromsø IL 4-3
Fase a gironi Italia Roma 1-3
Sedicesimi di finale Francia Monaco 1-0, 1-1
Ottavi di finale Francia Strasburgo 2-0, 2-2
Quarti di finale Inghilterra Middlesbrough 2-0, 1-4
2006-07 Coppa UEFA Primo turno preliminare Kazakistan Tobol 3-1, 0-0
Secondo turno preliminare Liechtenstein Vaduz 1-0, 1-2
Primo turno Macedonia Rabotnicki 6-2, 1-0
Fase a gironi Paesi Bassi Feyenoord 1-1
Fase a gironi Inghilterra Blackburn 0-3
Fase a gironi Francia Nancy 2-2
Fase a gironi Polonia Wisła Cracovia 1-3
2007-08 Coppa UEFA Secondo turno preliminare Austria Mattersburg 2-1, 4-0
Primo turno Bosnia ed Erzegovina Sarajevo 2-1, 6-0
Fase a gironi Francia Rennes 1-0
Fase a gironi Croazia Dinamo Zagabria 0-0
Fase a gironi Norvegia Brann 1-0
Fase a gironi Germania Amburgo 1-1
Sedicesimi di finale Portogallo Sporting Lisbona 0-2, 0-3
2008-09 Champions League Secondo turno preliminare Svezia IFK Göteborg 1-1, 4-2
Terzo turno preliminare Portogallo Vitória Guimarães 0-0, 2-1
Fase a gironi Ucraina Shakhtar Donetsk 1-2, 0-5
Fase a gironi Spagna Barcellona 0-5, 1-1
Fase a gironi Portogallo Sporting Lisbona 0-2, 0-1
2009-10 Europa League Secondo turno preliminare Andorra FC Santa Coloma 3-0, 4-1
Terzo turno preliminare Islanda Reykjavik 2-2, 3-1
Play-off Azerbaigian Baku 3-1, 5-1
Fase a gironi Italia Roma 2-0, 1-2
Fase a gironi Inghilterra Fulham 0-1, 2-3
Fase a gironi Bulgaria CSKA Sofia 2-0, 3-1
2010-11 Champions League Secondo turno preliminare Ungheria Debrecen 2-0, 3-1
Terzo turno preliminare Moldavia Sheriff Tiraspol 1-0
Fase a gironi - Gruppo E Germania Bayern Monaco 1-2, 0-3
Fase a gironi - Gruppo E Romania Cluj 1-2, 1,0
Fase a gironi - Gruppo E Italia Roma 3-1, 2-3
2011-12 Champions League Fase a gironi - Gruppo C Romania Otelul Galati 2-1, 3-2
Fase a gironi - Gruppo C Inghilterra Manchester United 3-3, 2-1
Fase a gironi - Gruppo C Portogallo Benfica 0-2, 1-1
Ottavi di finale Germania Bayern Monaco 1-0, 0-7
2012-13 Champions League Secondo turno preliminare Estonia Flora Tallinn 2-0, 3-0
Terzo turno preliminare Norvegia Molde 0-1, 1-1
Quarto turno preliminare Romania Cluj 1-2, 0-1
2012-13 Europa League Fase a gironi - Gruppo G Portogallo Sporting Lisbona 0-0, 3-0
Fase a gironi - Gruppo G Belgio Genk 2-2, 0-0
Fase a gironi - Gruppo G Ungheria Videoton 1-2, 1-0
Sedicesimi di finale Ucraina Dnipro 2-0, 1-1
Ottavi di finale Russia Zenit 2-0, 0-1
Quarti di finale Inghilterra Tottenham 2-2, 2-2 (6-3) dcr
Semifinali Inghilterra Chelsea 1-2, 1-3
2013-14 UEFA Champions League Terzo turno preliminare Israele Maccabi Tel-Aviv 1-0, 3-3
Play-Off Bulgaria Lugodorec 4-2, 2-0
Fase a gironi - Gruppo E Inghilterra Chelsea 2-1, 1-0
Fase a gironi - Gruppo E Romania Steaua Bucarest 1-1, 1-1
Fase a gironi - Gruppo E Germania Schalke 04 0-1, 0-2
2013-14 UEFA Europa League Sedicesimi di finale Israele Maccabi Tel-Aviv 0-0, 3-0
Ottavi di finale Austria Red Bull Salzburg 0-0, 2-1
Quarti di finale Spagna Valencia 3-0, 0-5
2014-2015 UEFA Champions League Fase a gironi - Gruppo B Inghilterra Liverpool 1-0,
Fase a gironi - Gruppo B Bulgaria Lugodorec
Fase a gironi - Gruppo B Spagna Real Madrid 1-5,

Statistiche individuali[modifica | modifica wikitesto]

Fcbaselstemma.png
Record di presenze
Fcbaselstemma.png
Record di reti


Tifoseria[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

La tifoseria del Basilea si situa fra le più calde di tutta la Svizzera e del centro Europa, il luogo di ritrovo allo stadio è la Muttenz kurv. C'è una piccola fazione di tifosi fra i più vivi che si chiamano Inferno Basel. La tifoseria è conosciuta per grandi scontri contro i supporters di Zurigo e Young Boys.

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa e numerazione aggiornate al 31 agosto 2014.[8]

N. Ruolo Giocatore
1 Rep. Ceca P Tomáš Vaclík
4 Svizzera D Philipp Degen
5 Albania D Arlind Ajeti
6 Argentina D Walter Samuel
7 Svizzera C Luca Zuffi
8 Costa d'Avorio C Serey Die
9 Svizzera A Marco Streller (capitano)
10 Argentina C Matías Delgado
11 Albania C Shkëlzen Gashi
14 Giappone A Yoichiro Kakitani
15 Bulgaria D Ivan Ivanov
16 Svizzera D Fabian Schär
17 Rep. Ceca D Marek Suchy
18 Svizzera P Germano Vailati
N. Ruolo Giocatore
19 Svezia D Behrang Safari
20 Svizzera C Fabian Frei
21 Cile C Marcelo Alfonso Díaz
23 Svizzera P Pascal Albrecht
25 Paraguay A Derlis González Galeano
27 Svizzera D Naser Aliji
29 Serbia C Veljko Simic
30 Costa d'Avorio A Giovanni Sio
33 Egitto C Mohamed El Neny
34 Albania D Taulant Xhaka
35 Svizzera C Breel-Donald Embolo
38 Svizzera A Albian Ajeti
39 Svizzera C Davide Callà

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Fcbaselstemma.png
Staff dell'area tecnica
  • Allenatore: Paulo Sousa
  • Allenatori in seconda: Marco Walker e Markus Hoffmann
  • Preparatore portieri: Massimo Colomba
  • Preparatore atletico: Marco Walker
  • Responsabile settore medico: dr. Felix Marti
  • Medici sociali: dr. Niklaus Friederich, dr. Markus Weber e dr. Markus Rothweiler
  • Fisioterapisti: Peter Hohl, Nicolas Unternährer e Dirk Wüst
  • Team manager: Gustav Nussbaumer

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The Club's History, FCB.ch.
  2. ^ Per delibera dell'ASF essendosi ritirato dal girone finale.
  3. ^ Dopo spareggio contro La Chaux-de-Fonds (1-0, 1-1).
  4. ^ 2° in classifica generale
  5. ^ 2° in classifica generale
  6. ^ 1° in classifica generale
  7. ^ (DE) St. Jakob-Park, FCB.ch.
  8. ^ (DE) Das Kader - Spielerportraits, fcb.ch. URL consultato il 30 agosto 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Film[modifica | modifica wikitesto]

Wir sind dir treu (2005) – Documentario di Michael Koch

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]