Alter ego

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Alter ego (disambigua).

Un alter ego (dal latino, "altro io") è un altro , una seconda personalità o persona all'interno di un soggetto.

Il termine viene comunemente usato nell'analisi letteraria per descrivere personaggi che sono psicologicamente opposti l'uno all'altro[senza fonte].

Alter ego nel diritto statale[modifica | modifica sorgente]

L'espressione «alter ego» indica anche un complesso di prerogative e poteri, che discendono da una carica superiore e sono conferiti in capo a un soggetto attraverso un istituto giuridico di affidamento: si parla in questi casi di luogotenenza. L'istituto, che conta molti esempi in passato, poteva prevedere anche l'emanazione diretta dei pieni poteri del monarca in capo a una persona di fiducia: tali poteri erano da esercitarsi su un territorio circoscritto (Alter ego del re), o sull'intero regno, parlandosi in tal caso di luogotenente del regno.

Cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

Il termine e il concetto compaiono frequentemente nei prodotti della cultura di massa (narrativa di genere e letteratura di consumo, ma anche fumetti e cartoni animati), per indicare l'identità segreta di un supereroe, o giustiziere. Inoltre, sono molto diffusi nei manga giapponesi, nei quali sono rappresentati personaggi con due personalità contrarie definite con il termine yandere o tsundere.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]